BANDO

ARTISTI CHE PARTECIPANO AL PROGETTO

.

.

.

TEMA

In questi giorni Milano si è fermata, o perlomeno ha rallentato: spazi espositivi e culturali chiusi, aggregazioni negate, gente che si sente in quarantena e che attende tempi migliori, un po’ presa dalla paura e un po’ speranzosa che tutto sia solo un attimo transitorio.
In questo frangente il tempo della città si è come sospeso, mentre nel resto del mondo continua a scorrere a varie velocità.

La velocità con cui il tempo scorre per ciascuno di noi, che ovviamente è un concetto diverso dal matematico scorrere dei secondi che si succedono uno uguale all’altro, richiama la differenza tra tempo e durata, di bergsoniana memoria. Da un lato infatti abbiamo il tempo della scienza, osservabile, misurabile, analitico, certo, ma anche asettico nel suo succedersi concatenato; dall’altro quel coacervo di sensazioni e stati mentali, che ognuno di noi vive non in maniera sequenziale e matematicamente scomponibile, ma come un continuo fluire, sulla cui velocità percepita è enorme l’influsso dello stato psichico di ciascuno. Lo stesso evento, che il tempo misura come identico, può avere durata estremamente differente per ciascun essere umano che abbia occasione di viverlo: a volte pochi minuti sembrano un’eternità che non vuole saperne di passare e il tempo sembra letteralmente sospeso, altre volte intere ore volano via, senza che ne abbiamo percezione, convinti che siano passati pochi attimi. Ognuno di noi ha avuto esperienza di questa differenza, che rappresenta uno dei grandi misteri dell’uomo e della sua mente: il tempo che cerchiamo costantemente di ingannare finisce sempre per ingannare noi, allontanandosi praticamente sempre, nella percezione di ognuno, dal semplice dato misurabile. Bergson concludeva che la durata è l’unico tempo che esiste per ciascuno di noi: sicuramente è l’unico che possiamo percepire direttamente, per il quale non abbiamo bisogno di astrazione – come invece accade col tempo della scienza – per misurare ogni singolo attimo.

Curatela
Anna Epis e Aldo Torrebruno
microbo.net

PARTECIPA

Ogni artista può candidare fino a n.5 lavori, dal significato unitario legato alla concezione del proprio tempo soggettivo, da inviare unitamente ai propri dati, una descrizione del lavoro presentato ed un proprio breve curriculum artistico, attraverso il form apposito.

È possibile partecipare con un gruppo di max 5 lavori: arti visive tradizionali e/o multimediali, poesie, saggi brevi e scrittura creativa.

Tutti i lavori pervenuti ritenuti coerenti con il tema e completi di descrizione e curriculum saranno pubblicati in pagine dedicate all’iniziativa, collegate a questo sito ed al nostro sito ufficiale microbo.net

Una selezione dei lavori vedrà una pagina dedicata sul sito ufficiale di microbo.net come Artista del giorno.

Una selezione dei lavori pervenuti darà vita a mini personali, che verranno esposte nelle apposite bacheche denominate Wunderkammern effimere presso l’Associazione Circuiti Dinamici a Milano, nostra partner.

La partecipazione all’iniziativa è totalmente gratuita, in caso di selezione alle mostre fisiche è possibile la consegna a mano; le eventuali spese di spedizione e rinvio delle opere saranno a carico dell’artista.

Spazio espositivo wunderkammern effimere, Milano

Per realizzare le mostre relative a questa iniziativa ci appoggiamo all’Associazione Circuiti Dinamici di Milano, nostra partner, che ci mette a disposizione n. 2 bacheche espositive nello spazio sito in Via Giovanola 21/c a Milano (MM2 Fermata: Piazzale Abbiategrasso).

Durante le inaugurazioni e gli eventi calendarizzati, l’artista scelto è presentato al pubblico dallo staff di microbo.net e materiali in realtà aumentata (come ad esempio possono essere: video, ebook e approfondimenti tramite qr code) espandono la mostra e danno ulteriore visibilità all’artista in esposizione.
Le mostre relative a questa iniziativa saranno realizzate da maggio a dicembre 2020.

Per accedere al form e candidare i propri lavori è necessario avere un account google.

CANDIDATURE | SUBMIT FORM


L’iniziativa si rivolge a tutti gli artisti maggiorenni, di ogni nazionalità.

microbo.net rilascia tutti i contenuti CC BY-NC-SA 4.0, pertanto non è possibile inviare materiale protetto da copyright.
microbo.net è autorizzato a copiare e diffondere integralmente o parzialmente – senza fini commerciali – i materiali ricevuti in forma cartacea, tramite mail, video e nel web, citando la paternità dell’artista, al fine della buona riuscita dell’iniziativa.

Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale (CC BY-NC-SA 4.0)

Partecipando all’iniziativa si dichiara implicitamente di accettare integralmente il presente regolamento.
La scelta degli artisti selezionati è a insindacabile giudizio dello staff di microbo.net.

DEADLINE: 01.06.2020


Progetto microbo.net

microbo.net è uno spazio virtuale, un non-luogo cresciuto attraverso la rete in cui gli artisti s’incontrano e le opere dialogano fra loro assumendo significati sempre nuovi. Un progetto ambizioso che libera l’arte dai vincoli della cornice verso le nuove tecnologie. Un’idea che segna il cambiato approccio con l’opera d’arte  e  con gli artisti, una vera sfida nell’era dei social network e delle community.
+INFO https://www.microbo.net/progetti/


PARTNERS

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito